• +39 06 455 98 545
  • info@sudefuturi.it

Domenico Vivino

cofounder del Nido di seta

Ha avuto diverse esperienze, dal settore agricolo a quello fotografico. Ha conseguito una laurea presso la facoltà di Sociologia, della “Federico II” di Napoli con una particolare attenzione verso la sociologia dei consumi. Insieme a due giovani calabresi, Giovanna Bagnato e Miriam Pugliese, ha deciso di intraprendere una sfida ben precisa: tornare in Calabria e costruire qui il proprio futuro, mettendosi a coltivare gelsi e allevare bachi da seta in un piccolo paese, San Floro (Cz), riprendendo l’antica filiera della gelsibachicoltura. I tre giovani sono riusciti così a costruire giorno per giorno un circuito imprenditoriale virtuoso, che riesce a mettere insieme artigianato, momenti culturali, artistici e culinari, trasformando il piccolo paese in un polo di attrazione per il turismo nazionale e internazionale. La cooperativa Nido di seta segue tutto il processo che parte dalla terra fino ad arrivare alla produzione del prezioso filato, operando in un contesto naturalistico suggestivo all’interno del quale è situato il gelseto che conta circa 3.00 piante di varietà Kokusò. La coltivazione di questo arbusto, di origine asiatica, rappresenta l’anima del lavoro, poiché le sue foglie risultano essere l’unica fonte di nutrimento per il baco da seta. Il processo di lavorazione rispecchia gli antichi canoni: i tessuti sono prodotti su antichi telai a 4 licci e il filato viene tinto con prodotti naturali.

Date 08 Ago, 2019

Categories protagonisti

BIO