• +39 06 455 98 545
  • info@sudefuturi.it

Fulvio Lucisano

produttore cinematografico

Laureatosi in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma nel 1954, la sua prima esperienza nel mondo del cinema avviene nel 1949, quando partecipa alla realizzazione di Anno Santo, documentario sul giubileo del 1950. L’anno seguente inizia a collaborare con l’Istituto Luce per la realizzazione dei cinegiornali destinati all’America latina. Contemporaneamente si specializza nella documentaristica, realizzando oltre 300 lavori in proprio o per la casa di produzione Documento Film.
Nel 1955 Fulvio produce il suo primo film cinematografico “I quattro del getto tonante”. Nel 1958 fonda la sua casa di produzione l’Italian International Film (IIF), di cui è ancora presidente. Tramite la IIF, Lucisano produce oltre centotrenta film fra cui “Cosa avete fatto a Solange?” (1972), “Tre tigri contro tre tigri” (1977), “Aragosta a colazione” (1979), “Il ras del quartiere” (1983), “Un ragazzo di Calabria” (1987), “Il grande cocomero” (1993), “L’anno prossimo vado a letto alle dieci” (1995), “Ninfa plebea” (1996), “Fantozzi – Il ritorno” (1996), “La mia vita a stelle e strisce” (2003), “Notte prima degli esami” (2006), “Cemento armato” (2007) ed “Ex” (2009).
Dal 2004 la IIF si occupa anche di produzioni televisive, e dagli anni novanta insieme a Aurelio De Laurentiis crea una serie di multisala nella città di Roma. Nell’ottobre 2007 il presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano gli conferisce il titolo di Cavaliere del lavoro. Nel 2009 è premiato con un David di Donatello per i cinquanta anni di carriera.
Nel 2018, in occasione del suo novantesimo compleanno, Laura Delli Colli racconta la sua storia umana e professionale nel volume “Fulvio Lucisano, sotto il segno del cinema” (Edizioni Sabinae, 2018). Tra le ultime produzioni “Aspromonte – La terra degli ultimi” per la regia di Mimmo Calopresti.

Date 08 Ago, 2019

Categories protagonisti

BIO