Neolaureati, stipendi più alti per chi proviene dal Nord

Laurearsi in discipline STEM garantisce una stabilità economica e un solido futuro. Frequentare le facoltà scientifiche paga di più, e i laureati dei Politecnici sono i più remunerati, come quelli delle università private. Lo dicono i dati emersi dall’ ”Osservatorio JobPricing” pubblicati nella settima edizione dell’University Report.

La classifica si basa sui migliori atenei italiani in termini di previsioni di guadagno. Ad emergere non è solo il dato inerenti alle prospettive concesse dai Politecnici. Anche i laureati delle università private infatti percepiscono (in media) fino al 6% in più dello stipendio rispetto a chi frequenta un ateneo pubblico, con forti differenze a livello geografico tra Nord e Sud.

Chi si laurea al Nord, secondo i dati di JobPricing, guadagna il 2% in più rispetto al Centro e il 10% in più che al Sud. Le differenze nella media retributiva per area geografica dipendono in parte dalla tipologia di università dato che al Nord ci sono più private; e in parte dal fatto che chi studia al Sud è più probabile che alla fine lavori nel Meridione, dove i salari sono in media più bassi. 

Secondo l’Osservatorio, al primo posto degli atenei che assicurerebbero una remunerazione più alta, troviamo l’Universià Commerciale “Luigi Bocconi”. Seguita dal Politecnico di Milano e dalla Luiss, “Libera univeristà internazionale degli studi sociali Guido Carli”. E ancora, il Politecnico di Torino e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Bergamo, Boogna, Ca’ Foscari di Venezia. Neanche una si trova nel Mezzogiorno.

Ma i laureati italiani, rispetto all’Europa, sono ancora pochi. L’Italia fa parte dei Paesi con una percentuale ridotta di giovani laureati. Secondo l’Eurostat nel 2020 era laureata il 28,9% della popolazione fra i 25 e i 34 anni contro il 41% della media Ue. E’ inevitabile che questo dato condizioni la capacità di ripresa. L’Italia, notano i ricercatori, già era meno competitiva di altri Paesi prima della pandemia, non avendo recuperato totalmente il terreno perso dopo il 2008. Ora dovrà affrontare una difficoltà maggiore.

Gallery

video

gli eventi

A SUDeFUTURI V i Ministri Fitto e Sangiuliano

Il vice presidente FMG al Ministro della Cultura: bisogna dichiarare la Magna Grecia Patrimonio dell’Unesco

Giannola: «Pnrr come moderna Cassa per il Mezzogiorno»

L'intervento al meeting "Sud e futuri: Mezzogiorno strategico" organizzato dalla Fondazione Magna Grecia

SeF II, la rassegna a Roma nel Palazzo dell’Informazione

10 webinar, oltre 40 relatori: la seconda edizione di SUDeFUTURI si colloca tra un lockdown e l’altro, con l’urgenza di una ripartenza forte, strategica, sicura. #UNLOCK_IT, appunto. COSTRUIAMO INSIEME LA #RIPARTENZA dal Palazzo dell’Informazione di Adnkronos 9/10/11 Dicembre 2020

SUDeFUTURI III: cultura e mkt territoriale, serve un cambio di narrazione

Si è discusso di marketing territoriale, cultura, miti e cinema al Castello Ruffo di Scilla durante il dibattito della seconda giornata della terza edizione di SUDeFUTURI che quest’anno ha come titolo “(R)innoviamo il Mezzogiorno”. I giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo ne hanno discusso con i tanti ospiti che si sono alternati sul palco voluto da Fondazione Magna Grecia e con il prezioso contributo di Paolo Mieli

Foti: “Servono infrastrutture importanti per non perdere il capitale umano”

Il presidente della Fondazione Magna Grecia punta il dito sui collegamenti da e verso verso il Mezzogiorno e la Calabria nel corso dell'evento di Scilla per un Sud "Green & Blue"

focus

La sintesi della giornata di approfondimento sulle mafie nel web

Tra i temi trattati, il vuoto normativo. Francesco Paolo Sisto, Viceministro della Giustizia: bisogna perseguire le condotte illecite nel mondo del web come nel mondo reale

Afghanistan, il Premio letterario organizzato nell’ambasciata di Roma

L’ambasciatore della Repubblica islamica d’Afghanistan a Roma, Khaled Ahmad Zekriya su “Afghanistan ieri, oggi e soprattutto domani”

Il ponte ci può rendere player competitivi nel Mediterraneo

La rigenerazione urbana sostenibile nell’Area Metropolitana dello Stretto: le città, il ponte e i porti nel Mediterraneo che verrà

La Fondazione Magna Grecia a Scilla per un Sud “Green & Blue”

Il video servizio di Adnkronos su SUDeFUTURI 2023 con le interviste a Nino Foti, Paola Bottero e Alessandro Russo