Linea Verde Sentieri apre con Puglia e Calabria

Due milioni di telespettatori affascinati su Rai 1 dai percorsi da Otranto a Santa Maria di Leuca e nella Sila. Si prosegue sabato 8 luglio per scoprire il Pollino e la Riviera dei Cedri.


Con luglio è ripartita “Linea Verde Sentieri”, programma di Rai 1 che permette di vedere, comodamente seduti sul divano di casa, alcuni tra i più suggestivi luoghi del nostro Belpaese. L’alpinista Lino Zani, la fiorettista olimpionica Margherita Granbassi e Gian Luca Gasca, profondo conoscitore della montagna, accompagnano i telespettatori nei sentieri tracciati dal Club alpino italiano tra montagne, colline, mare e laghi. Una scoperta continua di paesaggi, storia e tradizioni uniti al turismo escursionistico.

Rivelare gli scorci ed i luoghi meno consociuti per esprimerne il fascino e le suggsgtioni: lo scopo della trasmissione è stato raggiunto completamente con le prime due puntate di sabato 1 luglio, dedicate alla Puglia, da Otranto a Santa Maria di Leuca, e alla Calabria, sulla Sila, dai percorsi escursionistici che costeggiano il Monte Botte Donato, fino alla falesia di Mendicino.

La Sila sconosciuta

Lino Zani e Margherita Granbassi insieme a Gian Luca Gasca hanno raggiunto il Parco Nazionale della Sila, partendo dalla riserva naturale dei “Giganti della Sila” e dai suoi pini larici secolari, per passare dal Centro visite Cupone fino al Monte Botte Donato, a metà strada tra i laghi Cecita e Arvo. E poi San Giovanni in Fiore, sulle tracce dell’Abate Gioacchino, fino a Camigliatello Silano, alla scoperta del museo dedicato all’emigrazione italiana.

A questa prima puntata di “Linea verde sentieri”, realizzata in collaborazione con Regione Calabria, Dipartimento Turismo e Fondazione Calabria Film Commission e con il Club Alpino Italiano, ne seguiranno altre dedicate alal Calabria: appuntamento a sabato 8 luglio per scoprire il Pollino e la Riviera dei Cedri.

Gallery

video

gli eventi

Giannola: «Pnrr come moderna Cassa per il Mezzogiorno»

L'intervento al meeting "Sud e futuri: Mezzogiorno strategico" organizzato dalla Fondazione Magna Grecia

SUDeFUTURI III: risorse umane e progettazione

Gli esseri umani come risorsa per ripartenza del Mezzogiorno. Paolo Mieli ne ha discusso con Antonella Polimeni, Rettrice della Sapienza, Anna Barbaro, campionessa di Paratriathlon, Adriano Giannola, presidente Svimez e Francesco Cicione, presidente Entopan. È partita così la terza giornata del meeting SUDeFUTURI al Castello di Scilla 

Calcio, Foti con Gravina e Balata: «Urgente intervento per Mezzogiorno e giovani»

Gli interventi del presidente della fondazione Magna Grecia, del presidente della Figc e del numero uno della Lega di Serie B nel corso dell'appuntamento con la seconda sessione "I Giovani e lo Sport per costruire il Futuro del Mezzogiorno", moderata da Ivan Zazzaroni nell'ambito del meeting "Sud e Futuri: Mezzogiorno strategico"

costruiamo insieme la ripartenza

#UNLOCK_IT, il live streaming di SUDeFUTURI II, il 9/10/11 dicembre

A SUDeFUTURI V i Ministri Fitto e Sangiuliano

Il vice presidente FMG al Ministro della Cultura: bisogna dichiarare la Magna Grecia Patrimonio dell’Unesco

focus

La sintesi della giornata di approfondimento sulle mafie nel web

Tra i temi trattati, il vuoto normativo. Francesco Paolo Sisto, Viceministro della Giustizia: bisogna perseguire le condotte illecite nel mondo del web come nel mondo reale

Afghanistan, il Premio letterario organizzato nell’ambasciata di Roma

L’ambasciatore della Repubblica islamica d’Afghanistan a Roma, Khaled Ahmad Zekriya su “Afghanistan ieri, oggi e soprattutto domani”

Il ponte ci può rendere player competitivi nel Mediterraneo

La rigenerazione urbana sostenibile nell’Area Metropolitana dello Stretto: le città, il ponte e i porti nel Mediterraneo che verrà

La Fondazione Magna Grecia a Scilla per un Sud “Green & Blue”

Il video servizio di Adnkronos su SUDeFUTURI 2023 con le interviste a Nino Foti, Paola Bottero e Alessandro Russo