Palermo, SeF I: si parte con il futuro

Palermo, SeF I: la prima edizione di SUDeFUTURI è iniziata nel miglior dei modi, a Mondello. Venerdì 4 ottobre era tutto pronto già dal primo mattino. Sono arrivate prima le forze dell’ordine, poi, uno dopo l’altro, i protagonisti dell’international meeting e nostri ospiti.
Tre giorni sembravano lunghissimi, invece sono volati via. Li riviviamo in alcuni scatti che restituiscono solo parte delle emozioni e delle condivisioni costruite sotto l’egida della Fondazione Magna Grecia.

La sala stracolma, la voglia di iniziare a condividere. Davanti ad un parterre di altissimo livello, nel primo pomeriggio di venerdì 4 ottobre 2019 è iniziato il I meeting internazionale con un ritmo veloce, sintetico, focalizzato su attese e approfondimenti.

Prima i saluti istituzionali: Nino Foti, Presidente di Fondazione Magna Grecia, insieme ai giornalisti Paola Bottero e Alessandro Russo, ha presentato il convegno e indicato i nodi strategici di SUD e FUTURI. Poi Roberto Poli, Cattedra Unesco sui sistemi anticipanti, Presidente di Skopìa Anticipation services, ha illustrato il I° rapporto sul futuro del Mezzogiorno.

Il programma di SeF I a Palermo è andato avanti sessione dopo sessione, protagonista dopo protagonista. In ordine sparso: da Federico Faggin a Sandra Savaglio, da Melinda Chen, General manager della Deep Blue Technology, a Domenico Arcuri, Ad di Invitalia, Luca Bianchi, direttore di Svimez e Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud. Tra i moderatori Paolo Mieli, Giuseppina Paterniti, Giovanna Casadio, Fabrizio Frullani, Roberto Napoletano. E poi il Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho, il magistrato Nicola Gratteri, procuratore di Catanzaro, il Presidente emerito della Corte Costituzionale Antonio Baldassarre, il presidente di Eurispes Gian Maria Fara. E tanti, tantissimi altri: alcuni sono in questa rassegna fotografica, altri li troverete anche nei video della tre giorni.


SeF
SeFhttps://fondazionemagnagrecia.it/
SUDeFUTURI è molto più di un progetto: è il bisogno di trovare insieme i futuri del Sud Italia e dei Sud del mondo.

Gallery

video

gli eventi

SUDeFUTURI III, Foti: «Serve una centrale di spesa per gestire il PNRR»

Al Castello Ruffo di Scilla durante la seconda giornata di SUDeFUTURI III – “(R)innoviamo il Mezzogiorno”, si è parlato della necessità di interventi progettuali nazionali per rendere il Sud motore dell’Italia intera

Grandi ospiti a Castellabate e Paestum per SUDeFUTURI V

Il 28, 29 e 30 settembre la quinta edizione del meeting di Fondazione Magna Grecia arriva in Cilento. Tra i relatori Gratteri, Fitto, Roccella, Sangiuliano, Faggin

Sotira (Civita): «Sviluppare turismo culturale, al Sud non solo quello balneare»

L'intervento al meeting "Sud e futuri: Mezzogiorno strategico" organizzato dalla Fondazione Magna Grecia alla Lanterna di Roma

Il corto vincitore del bando Calabria Emotions

La seconda giornata di SUDeFUTURI si conclude con la proiezione di "Note Magiche", il corto vincitore del bando nato per raccontare l'identità della Calabria. Il cortometraggio è stato accompagnato dalla voce dell’attrice Annalisa Insardà. A condurre la sessione la giornalista Paola Bottero

Scilla, Gratteri a SUDeFUTURI: «Non si risolve il problema dei candidati con la patente antimafia»

L'evento della Fondazione Magna Grecia parte alla grande da Piazza San Rocco: oltre al Procuratore di Catanzaro sul palco Antonio Nicaso, Paola Bottero, Alessandro Russo, Nino Foti, Pasqualino Ciccone, Annalisa Insardà e Fabio Macagnino trio

focus

Afghanistan, il Premio letterario organizzato nell’ambasciata di Roma

L’ambasciatore della Repubblica islamica d’Afghanistan a Roma, Khaled Ahmad Zekriya su “Afghanistan ieri, oggi e soprattutto domani”

Il ponte ci può rendere player competitivi nel Mediterraneo

La rigenerazione urbana sostenibile nell’Area Metropolitana dello Stretto: le città, il ponte e i porti nel Mediterraneo che verrà

La Fondazione Magna Grecia a Scilla per un Sud “Green & Blue”

Il video servizio di Adnkronos su SUDeFUTURI 2023 con le interviste a Nino Foti, Paola Bottero e Alessandro Russo

L’ora del Mediterraneo del Sud

Il divario tra il Mezzogiorno e il resto d’Italia cresce paradossalmente mentre energia, commerci e cultura si spostano tutti verso Sud. Come capitalizzare un ruolo strategico? Tre idee