PA inefficiente: quanto costa alle imprese italiane?

57 miliardi di euro: è questo il costo che le imprese italiane devono pagare a causa dell’inefficienza della burocrazia italiana. Troppe pratiche, adempimenti e permessi che rallentano lo sviluppo economico nel post-pandemia. Emerge dallo studio della CGIA Mestre, realizzato alle luce delle analisi elaborate dall’Istituto Ambrosetti e da Deloitte.

Italia 24esima nella classifica UE per gradimento servizi pubblici

Un sistema farraginoso che nel decennio 2008-2018 ha piazzato l’Italia al 136 posto nella classifica mondiale. Secondo un’indagine della Commissione Europea, nel 2022 l’Italia è 24esima nel ranking europeo per livello di gradimento dell’offerta dei servizi pubblici, seguita da Romania, Bulgaria e Grecia. Ciò vuol dire che nono solo le imprese, ma anche i cittadini notano le inefficienze di un sistema complesso come quello della nostra burocrazia. “Se in Italia – si legge dallo studio – solo il 35% dei cittadini considera abbastanza buona e molto buona l’offerta resa dalla nostra PA, in Spagna la percentuale sale a 43, in Francia a 50, in Germania a 63 e nei Paesi Bassi addirittura a 89. La media dell’UE a 27 è pari al 52%“.

gap Nord Sud e tra regioni a statuto ordinario e speciale

Lo studio mette in evidenza notevoli differenze tra Nord e Sud e tra regioni a statuto ordinario e regioni a statuto speciale. Nel Mezzogiorno, la Pubblica Amministrazione è meno efficiente, la situazione è maggiormente critica. Questo costituisce un deterrente per imprenditori stranieri che rifiutano di investire in Italia proprio a causa delle difficoltà di approcciarsi con la nostra burocrazia. Come segnala l’OCSE, la produttività media del lavoro delle imprese italiane è maggiore laddove la PA è più efficiente.

Campania e Calabria tra le ultime regioni europee per qualità istituzionale

Su 208 regioni monitorate a livello europeo dall’Università di Göteborg nel 2021, la prima
realtà territoriale italiana per qualità istituzionale è Trento, che si posiziona al 100esimo posto. Fanalino di coda le regioni del nostro Mezzogiorno: Puglia (190°), Sicilia
(191°), Basilicata (196°), Campania (206°) e Calabria (207°) si classificano agli ultimi 20 posti della graduatoria.

quali le soluzioni per migliorare efficienza PA?

CGIA Mestre individua tre direttrici attraverso cui deve svilupparsi il miglioramento dell’efficienza della macchina pubblica: la digitalizzazione estesa del rapporto tra PA e imprese, soprattutto tramite il dialogo tra le banche dati pubbliche, la standardizzazione dei procedimenti e della modulistica e la riorganizzazione delle competenze, con la riduzione del numero di enti pubblici coinvolti nello stesso procedimento.

Gallery

video

gli eventi

L’ora del Mediterraneo del Sud

Il divario tra il Mezzogiorno e il resto d’Italia cresce paradossalmente mentre energia, commerci e cultura si spostano tutti verso Sud. Come capitalizzare un ruolo strategico? Tre idee

SeF IV, alla Lanterna di Roma il “Mezzogiorno strategico”

Il meeting internazionale giunto alla sua IV edizione, ha visto grandi ospiti confrontarsi sui temi strategici per il Sud e per l'intero paese, dalle infrastrutture allo sport, dalla cultura all'innovazione. Sud e Futuri: Mezzogiorno strategico - 1 dicembre 2022

Calcio, Foti con Gravina e Balata: «Urgente intervento per Mezzogiorno e giovani»

Gli interventi del presidente della fondazione Magna Grecia, del presidente della Figc e del numero uno della Lega di Serie B nel corso dell'appuntamento con la seconda sessione "I Giovani e lo Sport per costruire il Futuro del Mezzogiorno", moderata da Ivan Zazzaroni nell'ambito del meeting "Sud e Futuri: Mezzogiorno strategico"

Scilla, Gratteri a SUDeFUTURI: «Non si risolve il problema dei candidati con la patente antimafia»

L'evento della Fondazione Magna Grecia parte alla grande da Piazza San Rocco: oltre al Procuratore di Catanzaro sul palco Antonio Nicaso, Paola Bottero, Alessandro Russo, Nino Foti, Pasqualino Ciccone, Annalisa Insardà e Fabio Macagnino trio

Faggin, padre del microchip, a SeF V: “Utilizzare IA in modo corretto”

L’evento di FMG, aperto dalla ministra Maria Eugenia Roccella, è entrato nel vivo con il fisico di fama mondiale

focus

Afghanistan, il Premio letterario organizzato nell’ambasciata di Roma

L’ambasciatore della Repubblica islamica d’Afghanistan a Roma, Khaled Ahmad Zekriya su “Afghanistan ieri, oggi e soprattutto domani”

Il ponte ci può rendere player competitivi nel Mediterraneo

La rigenerazione urbana sostenibile nell’Area Metropolitana dello Stretto: le città, il ponte e i porti nel Mediterraneo che verrà

La Fondazione Magna Grecia a Scilla per un Sud “Green & Blue”

Il video servizio di Adnkronos su SUDeFUTURI 2023 con le interviste a Nino Foti, Paola Bottero e Alessandro Russo

L’ora del Mediterraneo del Sud

Il divario tra il Mezzogiorno e il resto d’Italia cresce paradossalmente mentre energia, commerci e cultura si spostano tutti verso Sud. Come capitalizzare un ruolo strategico? Tre idee